Cad Modelling Ergonomics | Partners e clienti

» Partners

Oltre 400 aziende in tutto il mondo basano la vestibilità delle loro produzioni sui volumi delle anatomie reali Formax®, standard internazionali di comfort e qualità. Alcuni dei partners scientifici di Cad Modelling Ergonomics...

CEN-European Committee for Standardization

Attualmente esistono differenti sistemi di misura riportati sulle etichette dei vestiti: le indicazioni variano da Paese a Paese e spesso da azienda ad azienda. Per fare chiarezza a vantaggio sia dei consumatori che delle aziende di settore è da anni allo studio un nuovo codice unico a livello europeo. Si occupa della nuova normativa un gruppo di lavoro denominato CEN/TC 248/WG 10 per il quale Cad Modelling Ergonomics è delegata in rappresentanza dell'Italia.

Per evitare ogni equivoco legato all’interpretazione della vestibilità, il nuovo codice si baserà su misure corporee. L’etichetta non riferirà più informazioni relative al capo d’abbigliamento, bensì informerà sulla conformazione fisica per cui questo è stato sviluppato. Il nuovo codice vorrebbe riportare pertanto le aziende alla realtà del mercato, ovvero del consumatore che deve indossare l’abito, identificandolo nelle sue caratteristiche antropometriche.

Nei lavori per lo sviluppo della nuova normativa, avviati nel 1996, è coinvolto un gruppo di lavoro denominato, che raggruppa aziende del settore, studiosi e rappresentanti della grande distribuzione. Delegata per l’Italia è Cad Modelling Ergonomics che opera sul mercato con strumenti per il fitting ed il controllo qualità che si basano proprio sul concetto di conformazione fisica.

A metà del 2010, 3 delle 4 parti in cui è divisa la norma sono approvate, mentre la quarta è in fase di approvazione:

  1. La prima parte della norma riguarda l’uso di un pittogramma che riporta in centimetri lineari le misure del corpo a cui è riferito il capo d’abbigliamento. Questa parte della norma riporta anche come devono essere prese le misure.
  2. La seconda parte riguarda la scelta delle misure fondamentali da considerare per ogni tipologia di indumento.
  3. La terza parte dello standard definisce gli intervalli di riferimento delle misure primarie e secondarie (in base anche ai dati provenienti dalle varie campagne di rilevazione antropometrica effettuate in Europa).
  4. La quarta parte, ancora allo studio, si propone di introdurre un sistema di codificazione delle taglie utilizzando un codice alfanumerico che descriva la conformazione fisica dell’individuo per cui tale capo è stato progettato: altezza (espressa da una lettera), misura primaria (descritta in 3 cifre) e misura secondaria (espressa mediante una cifra).

Scarica PDF »
 

mostra tutto »

Cad Modelling Ergonomics collabora anche con altri centri di ricerca sia pubblici che privati, nazionali ed internazionali:



 
 
Piazza Beccaria, 6 50121 Firenze (Italy) Tel. +39.055.2476261-2 Fax +39.055.234.6733 info@cadmodelling.it
© 2017 | powered by dotflorence.com