rassegna stampa Cad Modelling Ergonomics
Manichino, Manichini, busti sartoriali, Manichini antropometrici per il fitting dell'abbigliamento ed il controllo qualità, 3D Body Scanner, Manichini virtuali

» Rassegna stampa

Tutte le soluzioni Cad Modelling Ergonomics sono ampiamente diffuse e condivise dal mercato, validate da studi e test scientifici e apprezzate dalla stampa di settore:

Il guardaroba della prossima estate: hi-tech, eleganza informale e sartoria fai-da-te

21 Giugno 2010
É calato il sipario sulla 78° edizione fiorentina di Pitti Uomo, il salone della moda maschile apertosi il 15 Giugno. Chiuso il capitolo espositivo, si pare quello dei bilanci, che presentano un trend di affluenza ampiamente positivo fin dalle prime giornate e vanta all'attivo l'introduzione di innovative e interessanti tendenze per il guardaroba estivo e primaverile dell'uomo 2011.
Un uomo che aspira ad una inedita eleganza informale, in cui si fondono senza contraddizione naturalità e hi-tech. Largo alla maglieria dall'aria “vissuta”, grazie a materiali trattati con lavaggi che ne enfatizzano l'effetto “usato”. Un mood casual che diventa stile di vita, per l'uomo metropolitano che ha bisogno di ritagliarsi spazi di
relax e di evadere dai ritmi infernali della città.
La voglia di leggerezza pervade ogni singolo angolo del quotidiano e coinvolge anche i tessuti, prediligendo i "pesi-piuma" ai "pesi-massimi". Il risultato è anzitutto tattile: maglieria superlight, pellame ultrasottile, pantaloni skinny, giacche slim destrutturate.
La tecnologia non è mai fine a se stessa, ma si pone al servizio di portabilità ed essenzialità. Ecco allora i capispalla di Brembo con airbag incorporato, o il caban di Schneiders, studiato per accogliere l'iPad in un'apposita tasca interna removibile, fatta in tessuto schermato in argento, per proteggersi dalle onde magnetiche.
Il registro cromatico si sdoppia, per andar incontro a tutti i gusti. Se Jil Sander ribalta i canoni dell'eleganza proponendo un uomo a tinte forti e fluorescenti, non mancano focus sulle tonalità neutre e classiche del beige, panna, blu navy e grigio.
L'ultima edizione di Pitti ha inoltre ospitato numerose prime assolute. Il marchio Brema ha presentato la prima collezione disegnata in co-branding con lo stilista Roberto Menichetti.
Hanno poi debuttato la linea sportiva vintage Pulse, con il sua rivisitazione del k-way in nylon impalpabile giapponese e Gilli di Giulia Ligresti, per la prima volta accolta a Firenze, dove ha inauguratp il suo terzo monomarca italiano e che per Pitti W Woman ha proposto una collezione ispirata ai miti americani, da Marilyn Monroe a George Washington.
La sezione femminile di Pitti Woman ha anche regalato la presenza di Gotha, e del suo jeans 'Soft Demin', che fila il cotone indigo caratteristico dei blue-jeans come se si trattasse di maglieria, con risultati casual sorprendenti.
Queste le tendenze generali. Vediamo ora nel dettaglio gli spunti più interessanti che Milanostile ha raccolto in questi giorni di mostra.

Curiosità
L'era dell'uomo che non osa rammendarsi un calzino e demanda volentieri le incombenze di taglio e cucito a madre e consorte è morta e sepolta. Non certo perchè la maggioranza del sesso “forte” abbia finalmente imparato gli straordinari "segreti" di ago e filo. A correre in soccorso ai maschietti più bisognosi, spesso cuori solitari o carrieristi senza tempo da perdere, è la moda. La novità di Pirelli Pzero si chiama self tailoring e permette anche alle mani meno esperte di cimentarsi nel mondo della sartoria. Sarà possibile realizzare orli fai-da-te a trench e pantaloni, senza storture e sfilacciamenti, grazie ai bordi con film gommato e linee tratteggiate a rovescio da seguire per accorciare fino a 6 cm il proprio capo.
Per chi dovesse prendere le misure per confezionare abiti su misura, invece, Cad Modelling Ergonomics, azienda leader nelle soluzioni di antropometria applicata per la moda, lancia il primo “sarto vituale”. Il suo nome è Body-Scanfit ed è in grado di rilevare mediante una scansione degli arti le informazioni necessarie alla customizzazione.

Abbigliamento
Davvero molteplici i motivi proposti da Pitti per il settore abbigliamento. Harry & Sons si ispira alla tradizione coloniale del Sudafrica, location dei Mondiali di calcio, per le sue camicie a sahariana e con collo alla coreana, realizzate in tessuti naturali e nuances morbide.
Prova di grande sartorialità e attenzione al dettaglio per la collezione 'Raw Essentials' di G-Star, che espone jeans a cavallo basso e silhouette affusolata, mentre Mason's punta deciso sul pantalone glamour con i suoi camaleontici cargo che, a seconda dei lavaggi, sposano un effetto sporco, macchiato o addirittura strappato.
Sul versante camiceria segnaliamo Eton 'Business Look', la linea di abbigliamento da ufficio realizzata dal brand svedese per i manager che vogliono “brillare”, grazie alla presenza nei tessuti di un lucente popeline. Scommettono invece sulle giacche sia Massimo Rebecchi sia Carlo Pignatelli Outside, quest'ultimo fresco del passaggio di testimone, annunciato proprio durante Pitti, tra il capostipite Carlo e il nipote Francesco, ora al timone della linea 'Outside'. L'anima machile di Pignatelli è divisa tra lo stile formale e quello dandy. A ricomporre le due  metà ci pensa Twin jacket, il capo che grazie a un sistema di cuciture invisibili è perfettamente reversibile e si adatta al giorno come alla sera.
Massimo Rebecchi, infine, ha presentato Field Jacket, una giacca di ascendenza militare (si ispira alle divise Usa anni 40), che impreziosisce con bottoni di diamanti e profili in lamina color oro, trasformandola in un modello cult da cerimonia, ideale per passeggiare sul red carpet.

Accessori

Divertenti le 'Calze parlanti' di Bresciani, che in vista delle celebrazioni 2011 per i 150 anni dell'Unità d'Italia, firmano una collezione con richiami stampati all'"Inno di Mameli" e al "Va,pensiero" verdiano. Zanellato trae invece ispirazione dai borsoni dei postini anni 50 per la sua 'Postina'.
Per quanto riguarda le scarpe, il ventaglio di offerte è molto variegato. Si va da Geox, che dopo aver fatto "respirare" le calzature si ripropone di ripetere l'impresa con l'abbigliamento uomo e donne, attraverso un total look interamente composto da tessuti traspiranti, alle scarpe sportive di Pantofola d'Oro, arricchite da dettagli vintage
che rievocano le linee delle primissime running da calcetto, fino al profilo futurista delle sneakers di OXS.
Per finire, lo speciale modello stringato di Alexander, le cui tomaie in pelle dai tagli esagonali e dalle cuciture rovesciate con patchwork bi-colour celebrano il pallone di calcio nell'anno dei Mondiali.

Scarica PDF »
 

mostra tutto »

 
 
Piazza Beccaria, 6 50121 Firenze (Italy) Tel. +39.055.2476261-2 Fax +39.055.234.6733 info@cadmodelling.it
© 2017 | powered by dotflorence.com